fbpx

Cookie, informativa privacy e gestione dati su questo sito

Autonomia differenziata, incontro con i sindaci lucani 23 luglio prossimo

“Prosegue il silenzio assordante del presidente della Regione, Bardi, e della maggioranza di centrodestra che lo sostiene sul tema dell’Autonomia differenziata. Un silenzio che ogni giorno che passa diventa sempre più imbarazzante.” 

Lo dichiarano il Presidente della seconda Commissione consiliare Luca Braia (Avanti Basilicata) primo firmatario della mozione sul tema e il vice Presidente del Consiglio Mario Polese (Comunità Democratiche).

“Se, alla fine del dibattito nella riunione del Consiglio regionale dello scorso primo luglio, la scelta del presidente Bardi è parsa da subito incomprensibile, con il passare del tempo questo silenzio diventa sospetto: o Bardi non si rende conto dell’attualità dell’intera questione oppure il suo è un modo per non disturbare i manovratori del Nord suoi alleati.” 

“Oltretutto, aspettiamo ancora una presa di posizione chiara da parte dei consiglieri regionali del centrodestra che in aula, sempre il primo luglio scorso, bocciando la nostra iniziativa, avevano assicurato che avrebbero approfondito la materia e presentato una loro mozione per difendere i diritti dei lucani”, sottolineano Braia e Polese che aggiungono: “Purtroppo il resto del Paese non aspetta certo i comodi del centrodestra lucano.” 

“E se dappertutto si registra una fervente attività sul tema, in Basilicata dobbiamo registrare solo una opacità di fondo sulle intenzioni e sulla volontà di difesa dei diritti della nostra gente. Basti pensare – proseguono Braia e Polese – che il neo eletto presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio del centrodestra, nel discorso programmatico ha subito parlato della volontà di accelerare sull’autonomia regionale della sua Regione, dicendo senza mezzi termini della priorità di autogestire il proprio gettito fiscale per non aiutare più il Sud d’Italia”. 

“Da noi invece Bardi continua a declinare in tutti i modi la parola cambiamento senza entrare nel merito di questioni che attengono alla salvaguardia del nostro popolo. E mentre tutto è fermo in Basilicata, a Roma il Governo anche in queste ore è impegnato nella ricerca della quadra politica per superare l’impasse relativo all’autonomia differenziata e arrivare a un’intesa sulle richieste pressanti di una Lega (Nord) che ha gettato ormai la maschera e punta dritta ad arricchire il Nord ai danni del Mezzogiorno d’Italia.

In virtù di questo – concludono i Consiglieri Braia e Polese – noi intendiamo continuare a portare avanti il dibattito con il coinvolgimento della comunità lucana che deve poter esprimersi sul suo futuro. Insieme ai Consiglieri del centro sinistra Cifarelli, Pittella e Trerotola abbiamo organizzato un incontro con i Sindaci dei comuni lucani previsto martedì 23 luglio prossimo, nella sala A del Consiglio Regionale.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere o eliminare i dati personali eventualmente lasciati su questo sito, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta: