EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

BRAIA, 1,1 MEURO PER DANNI ALLUVIONE NOVEMBRE/DICEMBRE 2013

“Un altro impegno mantenuto: chiudiamo definitivamente il capitolo dei pagamenti in sospeso relativi ai danni da calamità per l’annualità 2013, come annunciato nei giorni scorsi. Entro novembre chiuderemo anche con l’annualità 2016, rimanendo in attesa dal Mipaaf per procedere con la gelata di gennaio 2017”.

Lo comunica l’assessore regionale alle Politiche agricole e forestali, Luca Braia.

“Sono stati approvati dalla Giunta regionale gli elenchi provvisori per il riconoscimento di oltre 1,1 milioni di euro in relazione ai due bandi per le alluvioni che interessarono le province di Potenza e di Matera, investendo soprattutto l’areale del Metapontino, tra il 30 novembre e il 2 dicembre 2013, dichiarati dal Mipaaf eventi di carattere eccezionale.

Ammonta a oltre 1,1 milione di euro la disponibilità finanziaria totale per il ristoro dei danni, come ripartita dal Mipaaf, per le piogge alluvionali che interessarono le province di Potenza e di Matera tra il 30 novembre e il 2 dicembre 2013, di cui oltre 903 mila euro in favore delle aziende agricole e 210 mila euro per comuni ed altri enti pubblici, nelle aree delimitate dalle apposite delibere di giunta.

Sono 195 le istanze ammesse e finanziabili, sulle 386 pervenute dalle imprese agricole, con un contributo provvisorio ammesso di oltre 347mila euro pari a una percentuale provvisoria del 10,2 per cento.

Le cinque istanze dei comuni di Aliano, Grassano, Miglionico, Salandra e Sant’Arcangelo risultano ammesse e finanziabili, sulle 7 pervenute dai comuni, con un contributo provvisorio ammesso di oltre 49mila euro, circa 10mila euro massimo limite ammesso per comune, pari a una percentuale provvisoria del 100 per cento.

Sono 80 le istanze ammesse e finanziabili, sulle 172 pervenute da parte delle imprese agricole, con un contributo provvisorio ammesso di oltre 267mila euro, pari a una percentuale provvisoria del 10,2 per cento.

Sono, infine ammesse e finanziabili tutte e 14 le istanze pervenute da comuni o altri enti, con un contributo provvisorio ammesso di oltre 138mila euro, circa 10mila euro massimo limite ammesso per comune, pari a una percentuale provvisoria del 100%. I comuni ammessi e finanziabili sono: Accettura, Calciano, Craco, Ferrandina, Garaguso, Gorgoglione, Grottole, Irsina, Montalbano Jonico, Montescaglioso, Oliveto Lucano, Rotondella, San Mauro Forte, Tricarico.

Eventuali ricorsi dovranno pervenire, entro 20 giorni dalla pubblicazione sul Bur, all’Ufficio Sostegno alle Imprese Agricole, alle Infrastrutture Rurali ed allo Sviluppo della Proprietà del Dipartimento Politiche agricole e forestali.

Dal momento della pubblicazione della graduatoria definitiva, prevista sul prossimo Bur, i beneficiari dovranno, nei tempi che saranno indicati, realizzare e rendicontare quanto previsto nella richiesta. Gli uffici provvederanno, quindi, alle verifiche dovute per procedere alla liquidazione del contributo”.

Foto SASSILAND

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *