fbpx

Cookie, informativa privacy e gestione dati su questo sito

BRAIA: BASILICATA GUIDA GAL SU CULTURA E EDUCAZIONE ALIMENTARE

“La Linc Conference 2015 sarà l’occasione per far conoscere ad ospiti internazionali luoghi unici per bellezza e paesaggio, di discutere dei risultati raggiunti con la programmazione di sviluppo rurale”

AGR “E’ per la Basilicata tutta un grande motivo di orgoglio ospitare per la prima volta a Maratea una importante manifestazione di rilievo internazionale come la LINC Conference 2015 con più di 200 partecipanti dei Gruppi di Azione Locale di tutta Europa che si confrontano, e condividono le best practice per incentivare la nascita di percorsi virtuosi di cooperazione all’insegna della condivisione della conoscenza e stimolare l’innovazione nelle aree rurali di tutta Europa. Il motto dell’iniziativa “Knowledge is sharing”, la conoscenza è condivisione, riassume perfettamente il nuovo corso che dobbiamo intraprendere insieme: mettersi insieme è il reale valore aggiunto che va assolutamente messo a servizio di ogni comunità per contribuire al suo sviluppo”. Lo ha dichiarato l’assessore alle Politiche agricole e Forestali, Luca Braia, in occasione della conferenza stampa di presentazione del LiNc 2015, Leader Ispired Network Community, conferenza internazionale dei gruppi di azione locale (Gal) che si terrà per la prima volta in Italia, a Maratea, dal 29 settembre al 1 ottobre.

“La LINC Conferenze 2015 – ha detto Braia – ci darà l’occasione di far conoscere ad ospiti internazionali luoghi di Basilicata unici per bellezza e paesaggio, di discutere dei risultati raggiunti con la programmazione di sviluppo rurale in via di conclusione 2007/2013 e di presentare la nuova 2014/2020.

Il nuovo approccio culturale che vogliamo intraprendere per l’agricoltura deve sempre più avvicinare la Basilicata ai parametri richiesti dall’Europa. In maniera complementare con i GAL possiamo immaginare diversi percorsi comuni e lavorare insieme, ad esempio, sulla Cultura da una parte, inserendoci nella traiettoria di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, e dall’altra sull’educazione alimentare. La Basilicata, su questi due temi, potrebbe essere la candidata più adatta a guidare i GAL europei”.

bas 02

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere o eliminare i dati personali eventualmente lasciati su questo sito, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta: