Cookie, informativa privacy e gestione dati su questo sito

Braia e Polese dalla viceministra Bellanova  per sei progetti infrastrutturali lucani.  La leader nazionale di IV sarà in Basilicata a marzo

“Un incontro positivo che ci ha permesso di fare il punto su questioni nodali per il futuro della Basilicata”. Così dichiarano in una nota congiunta i due consiglieri regionali Luca Braia e Mario Polese dopo l’incontro oggi a Roma con la viceministra delle infrastrutture e della mobilità Teresa Bellanova e l’amministratrice delegata e direttrice generale di Rfi, nonché commissaria della rete ferroviaria Matera – Ferrandina, Vera Fiorani. 

Braia e Polese spiegano: “Abbiamo posto all’attenzione sei questioni relative alle infrastrutture della Basilicata che da tempo aspettano risposte”. “In particolare – sottolineano Braia e Polese – abbiamo rilanciato l’urgenza di verificare e monitorare i lavori di completamento del tratto ferroviario da Ferrandina a Matera, secondo cronoprogramma che prevede entro giugno individuazione del player che dovrà realizzare l’opera, con il proseguo anche del collegamento dalla città dei Sassi alla dorsale adriatica, via Gioia del Colle e così valorizzare le aree industriali di Jesce -La Martella, per cui il Consiglio Regionale ha approvato una risoluzione di Italia Viva all’unanimità. Si tratta di un progetto già finanziato che ci vede protagonisti da anni e che ora deve essere completato per rompere definitivamente l’isolamento infrastrutturale di Matera”. 

Gli altri punti posti all’attenzione della viceministra e della ad di Rfi sono: “Prevedere, fino al completamento dei lavori, che dureranno almeno tre anni, per la messa in sicurezza della Ss18 che unisce Sapri a Maratea, le fermate di tutti i treni regionali e interregionali nelle stazioni di Acquafredda e Marina di Maratea per evitare ulteriori disagi ai cittadini della zona e lenire i danni inevitabili al già fragile settore del turismo; rilanciare la realizzazione della struttura logistica per il settore dell’Ortofrutta della Val Basento, fondamentale per arrivare su altri mercati, con progetto esecutivo  immediatamente cantierabile, finanziato dalla Comunità europea e dalla Regione Basilicata inserito nel Corridoio Ten-T Helsinki La Valletta che necessita di un finanziamento di  75 milioni di euro; dare fattibilità alla realizzazione di un Hub passeggeri nei pressi di San Nicola di Melfi per un collegamento rapido e diretto alla stazione dell’alta velocità di Foggia – Cervaro sulla Napoli – Bari; dare continuità al completamento della Lauria Candela per la trasversale tirrennica – adriatica; completare l’iter per le Zes in Basilicata per cui il Ministero ha appostato per l’infrastrutturazione complessiva in Italia, con decreto, 630 milioni di euro” 

Alla fine dell’incontro il vicepresidente del Consiglio regionale, Polese e il capogruppo di Iv, Braia hanno dichiarato: “Abbiamo ricevuto la massima disponibilità e attenzione sia da parte della Bellanova che da parte della Fiorani a mettere in campo tutti gli sforzi affinché la Basilicata possa ottenere il massimo in termini di infrastrutture e servizi nell’ambito dei prossimi investimenti che verranno realizzati con i fondi del Pnrr”. “La stessa viceministra Bellanova ci ha annunciato la volontà di venire in Basilicata nel prossimo mese di marzo in un tour nel Potentino e nel Materano per illustrare nei dettagli le proposte ai territori”, concludono i due esponenti lucani di Italia Viva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere o eliminare i dati personali eventualmente lasciati su questo sito, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: