fbpx

Cookie, informativa privacy e gestione dati su questo sito

BRAIA: PROSEGUE IL LAVORO DI TUTELA DI ZOOTECNIA E ALLEVATORI

“Grande è l’attenzione al comparto da parte della Regione Basilicata che continua a promuovere e sostenere programmi ed attività finalizzati a consolidare il patrimonio zootecnico regionale, migliorare la competitività dei nostri produttori e la qualità riconosciuta del latte lucano, tutelando al contempo la salute umana ed il benessere animale.”

Lo comunica l’Assessore regionale alle Politiche Agricole e Forestali, Luca Braia.

“Approvato ieri in Consiglio Regionale – prosegue l’Assessore Braia – anche un importante emendamento che individua in maniera definitiva l’Associazione Regionale Allevatori di Basilicata il soggetto per la realizzazione delle attività di assistenza tecnica e veterinaria in favore delle aziende zootecniche del territorio lucano e per il programma di prevenzione e controllo delle epizoozie,.

Solo nel 2016, oltre 100 tra veterinari, amministrativi, controllori zootecnici e altre professionalità di ARA hanno operato controlli su circa 1200 aziende per i libri genealogici e 2500 per l’assistenza tecnica, effettuando oltre 150mila analisi di campioni di latte e 120mila prelievi di altri materiali biologici da sottoporre a monitoraggio per le patologie, per un milione circa di interventi su singoli animali, in tutta la Basilicata.

Buone notizie, sul tema latte, arrivano contemporaneamente anche dal Ministro Martina. A tutela del reddito degli allevatori, dopo la crisi dello scorso anno, accogliamo con soddisfazione l’annuncio delle risorse stanziate che riusciranno a dare un po’ di respiro a tantissimi produttori di latte italiano.

Il Fondo Latte del Mipaaf è stato utilizzato al 100% e, grazie alla novità delle semplificazioni e dei tagli alla burocrazia introdotti, 5667 aziende produttrici di latte bovino potranno accedere ai 25 milioni di euro per i contributi messi a disposizione a sostegno degli investimenti e contribuendo agli interessi passivi sui mutui legati alle loro attività.

Il taglio delle tasse, l’aumento delle compensazioni IVA, la sperimentazione dell’origine in etichetta per i prodotti lattiero caseari e, oggi, i contributi stanziati dal Fondo Latte vedono già segnali positivi sul prezzo del latte e confermano che le politiche nazionali a favore del comparto agricoltura intraprese dal governo stanno andando sicuramente nella giusta direzione della ripresa e dello sviluppo. Come Basilicata, proviamo a perseguire con le nostre azioni, gli stessi obiettivi.

Con uno strumento ulteriore ed importante messo a disposizione a sostegno della zootecnia, che va esattamente incontro alle esigenze delle aziende e che si aggiunge agli interventi coordinati, per il settore, quali la regolamentazione delle attività di assistenza tecnica e veterinaria regionale che saranno svolte da ARA, anche con una visione di complesso e lungimirante e l’obiettivo di risollevare il mercato di un prodotto di qualità, quale è il latte italiano”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere o eliminare i dati personali eventualmente lasciati su questo sito, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta: