fbpx

Cookie, informativa privacy e gestione dati su questo sito

BRAIA: VETRINA AGROALIMENTARE BASILICATA A MATERA

L’assessore regionale all’Agricoltura è intervenuto al seminario “Vino, olio e paesaggi in Basilicata” dove ha sottolineato la necessità di collegare sempre di più i nostri prodotti alla qualità dei nostri territori

AGR “Lavoreremo insieme al Comune e alla Provincia di Matera per istituire una vetrina permanente dell’agroalimentare di Basilicata. Dobbiamo imparare a studiare, valorizzare, comunicare e narrare gli elementi che ci caratterizzano e che sono proprio riassunti nel meraviglioso paesaggio dei nostri territori e nei prodotti agroalimentari di qualità.”

12916080_10209141862014627_4131330302036464823_o

Lo ha dichiarato l’Assessore alle Politiche Agricole e Forestali Luca Braia a conclusione della giornata di studio svoltasi presso la sede Unibas di San Rocco a Matera dove si è tenuto il seminario “Vino, olio e paesaggi in Basilicata” con un focus pomeridiano sulla competitività dell’olivicoltura e un approfondimento degli strumenti del PSR Basilicata 2014-2020, organizzata in collaborazione tra il Dipartimento Agricoltura, l’Università della Basilicata, le associazioni nazionali Città dell’Olio e Città del Vino, le cui giunte nazionali hanno partecipato ai lavori.

“In questo momento storico nel quale la Capitale Europea della Cultura del 2019 vede un aumento esponenziale dei flussi turistici, una vetrina dell’Agroalimentare a Matera potrà dare la meritata visibilità e valorizzazione e far conoscere i nostri prodotti e il nostro paesaggio agli occhi del mondo.

Il paesaggio rurale si modifica e in Basilicata ha fortemente bisogno di creare sempre più sinergia tra il mondo della ricerca, dell’innovazione, dell’agricoltura e dei produttori dell’oro giallo e dell’oro rosso lucano.

La Basilicata dell’olio e del vino vede colture e prodotti in stretta relazione con il territorio. Per questo abbiamo la necessità di cambiare passo andando nella direzione della creazione dei marchi prodotto che possano sempre di più identificare la qualità alla nostra terra, lavoro peraltro già avviato per quanto riguarda l’olio extravergine d’oliva.

Ai tanti studenti presenti al seminario ho voluto lasciare un messaggio forte sull’importanza che rivestono per il futuro della nostra regione gli studi sul paesaggio lucano in ottica di gestione sostenibile, di pianificazione, di applicazione delle ricerche in agricoltura così come delle tecnologie.

Abbiamo oggi gli strumenti normativi adeguati (Piano Olivicolo Nazionale e Legge Regionale di settore) – ha concluso l’Assessore Luca Braia – e gli strumenti finanziari del PSR Basilicata 2014-2020 per poter rilanciare sin da subito l’olivicoltura di qualità nella nostra regione con un sostegno forte all’aggregazione tra produttori, alla valorizzazione, alla filiera, alla ricerca e all’innovazione.”

bas04

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere o eliminare i dati personali eventualmente lasciati su questo sito, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta: