Cookie, informativa privacy e gestione dati su questo sito

CONCLUSI LAVORI COMITATO SORVEGLIANZA PSR FEASR 2007/2013

Chiusura del Programma di Sviluppo Rurale con un’accelerazione della spesa comunitaria stimata al 92% e una crescita della capacità di impegno delle risorse

AGR Impegno delle risorse pubbliche superiore alla dotazione finanziaria, sforzo attuativo e gestionale per migliorare la competitività delle aziende agricole, i servizi e le infrastrutture nelle aree rurali, a beneficio delle imprese agricole e agroalimentari, degli enti pubblici e della comunità lucana.

Si è tenuta questa mattina, ad Aliano, l’ottava riunione del Comitato di Sorveglianza del PSR Basilicata 2007-2013 condotta dall’Autorità di Gestione del Programma operativo, Rocco Vittorio Restaino. All’incontro, dove è stato illustrato l’avanzamento finanziario e l’attuazione del programma gestito con risorse Feasr, Fondo Europeo Agricolo di Sviluppo Rurale, hanno preso parte l’assessore al ramo, Luca Braia, il dirigente generale, Giovanni Oliva, i dirigenti del Dipartimento Politiche Agricole e Forestali, i rappresentanti del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e degli altri dicasteri coinvolti, i responsabili dei dipartimenti regionali e i referenti del partenariato economico e sociale, tra cui organizzazioni professionali e di categoria, associazioni e sindacati.

IMAGE_FILE_3005195

Con una dotazione finanziaria iniziale di circa 648 Meuro, il Programma settennale di Sviluppo Rurale della Basilicata 2007/2013 illustrato questa mattina è stato rafforzato nel primo biennio con le risorse aggiuntive dal “pacchetto anticrisi” (Recovery Plan) e della Riforma Health Check Pac. Nel periodo di attuazione, le risorse in dotazione hanno subito una contrazione sia per trasferire un contributo di solidarietà alle Regioni italiane interessate dal sisma del 2012, sia per liberare risorse a vantaggio dei soggetti pubblici per la copertura dei costi dell’IVA. Oggi, il programma si chiude con una dotazione finanziaria pubblica di 625,9 Meuro e con una capacità di impegno di 739,3 Meuro, pari al 118,13% e una performance di spesa dell’88,12% in continua e rapida ascesa. Infatti, i dati presentati oggi, aggiornati con i pagamenti al 17 dicembre, saranno in elaborazione fino al 31 12 2015 e registreranno una crescita delle domande liquidate e della spesa comunitaria.

“Dopo un settennio caratterizzato da una crisi economica senza precedenti – ha dichiarato Rocco Vittorio Restaino – il PSR Basilicata 2007/2013 si avvia alla chiusura superando le criticità legate ad alcune debolezze del sistema agricolo lucano. Nel periodo di attuazione sono stati rafforzati processi di integrazione e cooperazione, favoriti investimenti significativi, con impegni di spesa superiori alle risorse in dotazione per migliorare la competitività del settore agricolo e forestale, pur nelle difficoltà di accesso al credito da parte delle imprese, e il sistema pubblico è stato dotato di nuove infrastrutture e servizi per migliorare la qualità della vita nelle aree rurali e per accrescerne l’economia.

Nell’ultimo periodo, abbiamo potenziato gli investimenti per la Banda Larga, per la progettazione integrata di filiera e per il patrimonio rurale e forestale da valorizzare a fini turistici e culturali. Con una grande accelerazione nei pagamenti e con un lavoro incessante da parte degli uffici competenti – ha concluso Restaino – , abbiamo liquidato e liquideremo gran parte delle domande per le operazioni finanziate e continueremo a farlo fino a 31 dicembre 2015 ottenendo così risultati vantaggiosi in termini di avanzamento della spesa comunitaria, raggiungendo la percentuale del 92%.”

BAS 05

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere o eliminare i dati personali eventualmente lasciati su questo sito, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta: