fbpx

Cookie, informativa privacy e gestione dati su questo sito

GIROLIO: TAPPA INAUGURALE IN BASILICATA

AGR E’ tutto pronto per la tappa inaugurale di Girolio d’Italia, il format nazionale ideato dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio, in programma a Matera e a Miglionico il 10 e 11 luglio 2015, presentata questa mattina in una conferenza stampa allestita negli ipogei di Piazza Vittorio Veneto a Matera. A illustrare l’evento nazionale, organizzato dal Dipartimento Politiche Agricole e Forestali della Regione Basilicata insieme alla Camera di Commercio di Matera e all’Associazione Nazionale Città dell’Olio, in collaborazione con i Comuni di Matera e Miglionico, Alsia Agrobios, Gal Bradanica e condotta Slow Food, Luca Braia e Giovanni Oliva, assessore e dirigente generale del Dipartimento Politiche agricole e Forestali della Regione Basilicata, insieme ad Angelo Tortorelli, presidente della Camera di Commercio di Matera e coordinatore regionale Città dell’Olio Basilicata.

“Il programma dell’iniziativa in Basilicata – ha dichiarato Luca Braia – inserito nel Programma Quadro “Expo e Territori” per la promozione delle eccellenze produttive delle filiere agroalimentari e alla valorizzazione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, prevede per il 10 luglio una conferenza nazionale dedicata alla difesa e alla valorizzazione del paesaggio e della produzione olivicola attraverso le innovazioni tecnologiche, tra cui l’utilizzo di droni, in cui la Regione Basilicata sta investendo molto e continuerà a farlo attraverso i fondi del Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020 dedicati alla cooperazione. Inoltre, si svolgerà a Matera l’assemblea dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, con l’arrivo in Basilicata di 150 sindaci provenienti da diverse Città dell’Olio italiane. Matera, – ha concluso l’esponente regionale – l’11 luglio sarà la prima città ad accogliere la Carta di Milano, il documento più importante lasciato in eredità da Expo per promuovere stili di vita sani, agricoltura sostenibile e riduzione dello spreco di cibo del 50% entro il 2020. La Carta sarà essere condivisa e firmata da istituzioni, associazioni e privati cittadini”.

“Il nostro intento – ha dichiarato Giovanni Oliva – è rafforzare le sinergie tra gli enti responsabili della governance, i centri di ricerca scientifica e tecnologica, le organizzazioni di produttori, per creare le condizioni ideali per lo sviluppo, accrescendo la competitività del settore olivicolo e la sostenibilità ambientale, in coerenza con la nuova programmazione comunitaria”.

“E’ una tappa importante – ha affermato Angelo Tortorelli, – che guarda con fiducia alla ripresa, dopo una stagione difficile sotto vari aspetti, ma che conferma la volontà di operatori, enti locali, di fare sistema per mettere in campo potenzialità e affidabilità della filiera, innovazione, patrimonio di esperienze e buone pratiche. La presenza di ricercatori e lo svolgimento di eventi enogastronomici e promozionali contribuiscono a coinvolgere buongustai, turisti, cittadini nel settore olivicolo- favorendo ulteriormente la produttività, il reddito e l’occupazione nel nostro Paese”.

Tra le attività di promozione dedicate all’olio extravergine d’oliva, premiazioni, degustazioni, show cooking e attività di divulgazione della cultura di qualità legata all’olio extravergine di oliva con la presenza di food blogger a lezione di enogastronomia lucana.

Le vetrine di alcuni esercizi commerciali verranno allestite a tema per l’occasione, saranno offerti cocktail e gelati a base di olio extravergine di oliva, e i locali tipici certificati “Ospitalità italiana 2015” esporranno il carrello degli oli vincitori del Premio regionale Olivarum.

Durante l’oro giallo party dell’11 luglio, a Miglionico, con Olivarum Premium List, verranno assegnate menzioni speciali alle eccellenze olivicole lucane selezionate nel corso dei 15 anni del Concorso regionale Olivarum. Nella vetrina delle eccellenze Expo, 42 oli lucani saranno esposti e pronti per essere assaggiati. Seguiranno lezioni di cucina a cura dell’Associazione regionale Cuochi Lucani, concerti e assegnazione di riconoscimenti con la consegna del “Corno podolico per Expo” a testimonial nazionali e internazionali che si sono particolarmente contraddistinti nella promozione di valori legati alla sana alimentazione e all’enogastronomia lucana di qualità.

BAS 05

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere o eliminare i dati personali eventualmente lasciati su questo sito, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta: