Cookie, informativa privacy e gestione dati su questo sito

Legge stabilità, gli ordini del giorno di Italia Viva approvati

Prima del voto finale sulla manovra finanziaria sono stati licenziati i testi presentati dai consiglieri regionali Braia e Polese
Il Consiglio regionale della Basilicata, prima del voto finale sulla manovra finanziaria, ha licenziato alcuni ordini del giorno collegati alla Legge di stabilità e presentati dai consiglieri regionali Braia e Polese di Italia Viva e in alcuni casi sottoscritti anche da altri consiglieri.

Il primo passato a maggioranza è stato approvato con 13 voti favorevoli (Bp, Bellettieri, Iv, M5s, Lega, Pd, FdI), 4 contrari (Aliandro, Baldassarre, Cariello e Sileo) e un’astensione (Piro), con il quale si impegna la Giunta regionale a mettere in essere tutte le azioni legislative finalizzate alla istituzione di una platea di mille addetti con funzioni di cantonieri, facenti parte della Platea unica dei lavoratori del settore idraulico forestale, a cui affidare gli interventi di manutenzione ordinaria periodica del verde e delle opere idrauliche connesse alle strade extraurbane provinciali; si impegna altresì la Giunta a prevedere apposite convenzioni con le Province di Potenza e Matera per le funzioni tecnico amministrative riferite alla progettazione degli interventi e per la gestione degli addetti proporzionati ai chilometri di strade gestite da ogni provincia.

Altro ordine del giorno, approvato a maggioranza con i voti favorevoli di Idea, Bp, FI, IV, M5s, Lega, Pd, FdI, gruppo misto e l’astensione di Aliandro e Cariello, quello con il quale si impegna la Giunta a sostenere il rilancio delle produzioni agroalimentari presenti nella nostra regione attraverso interventi di carattere promozionale e comunicativo. Si impegna altresì la Giunta ad attivarsi per finanziare adeguatamente i programmi per la partecipazione della Regione Basilicata alle diverse iniziative nazionali ed estere espositive dei prodotti agroalimentari, attraverso un Piano di promozione e di comunicazione per il triennio 2022/2024 con risorse adeguate.

Con un altro ordine del giorno, sempre votato a maggioranza (voti favorevoli di Bp, IV, M5s, Lega, Pd, FdI), contrari Idea, FI e Gm), astenuti Aliandro, Cariello e Vizziello, i consiglieri Braia e Polese impegnano la Giunta a porre in essere tutte le iniziative utili a sostenere il prosieguo delle attività della Fondazione Matera –Basilicata 2019 mediante il reperimento nei prossimi atti relativi al bilancio regionale di adeguate risorse per il prossimo triennio 2022-2024.

E’ sempre di Braia e Polese, ma sottoscritto anche da Aliandro, l’ordine del giorno votato a maggioranza (favorevoli Lega, Bp, FI, IV, M5s, Pd, FdI e Gm, contrari Idea e Cariello, astenuti Vizziello e Zullino) con il quale si impegna la Giunta a mettere in campo tutte le azioni utili a sostenere le attività delle Associazioni Pro loco mediante lo stanziamento di finanziamenti adeguati per una programmazione e l’attuazione pluriennale delle iniziative a partire dal prossimo triennio 2022-2024.

Altro ordine del giorno approvato a maggioranza con il voto favorevole di Lega, Idea, Bp, FI, IV, Pd, M5s, Lega, Gm e FdI, contrari Vizziello e Zullino, astenuti Cariello e Piro, impegna la Giunta a porre in essere ogni atto utile per dare continuità lavorativa agli ex dipendenti del Consorzio agrario regionale, finanziando il prosieguo dei progetti di cui all’art. 37 della l.r. 18/2013 con un apposito stanziamento per il prossimo triennio 2022/2024.

Ancora passato a maggioranza l’odg con i voti favorevoli di Lega, Idea, Bp, FI, IV, M5s, Pd, FdI, astenuto Gm, con cui si impegna la Giunta a porre in essere azioni concrete a sostegno delle aziende agricole che si trovano a fronteggiare i maggiori costi derivanti dall’aumento dei carburanti e dell’energia impiegati per il funzionamento delle macchine utilizzate per lo svolgimento delle loro attività e a riconoscere un contributo una tantum a tutte le aziende agricole per far fronte alle maggiori spese per energia e carburante.

Sottoscritto anche dal M5s l’ordine del giorno, sempre passato a maggioranza con il voto favorevole di Idea, Bp, FI, IV, M5s, Lega, FdI, Pd, contrario Aliandro, astenuti Cariello, Piro, Sileo, Vizziello e Zullino, con il quale si impegna la Giunta a sostenere il rilancio e la centralità della Città di Matera locomotore di tutto il territorio per cultura, turismo, capacità di attrarre investimenti, promozione, valorizzazione per continuare a portare benefici a tutta la comunità regionale; ad attivarsi perché non venga disperso il patrimonio di Apt e Lucana Film commission, istituendo la sede a Matera, a finanziare per il triennio 2022/2024 la Fondazione Matera Basilicata 2019; a far ripartire il progetto della Zes cultura per favorire l’insediamento in città di un vero e proprio distretto delle industrie culturali e creative; a migliorare la qualità delle prestazioni sanitarie, riportando l’Ospedale di Matera nel ruolo ad esso consono di Dea di II livello.

E’ passato invece alla unanimità l’odg con il quale si impegna la Giunta a sostenere i Consorzi, le Fondazioni e le Associazioni di contrasto all’usura e alle estorsioni con adeguati finanziamenti, prevedendo di incrementare quanto già previsto a sostegno del fondo di cui alla legge regionale 26 giugno 2015, n. 21.

Sempre alla unanimità è stato votato l’odg sottoscritto da Polese, Vizziello, Zullino e Aliandro con il quale si impegna la Giunta ad incrementare la dotazione finanziaria del Fondo per l’accesso a la ristrutturazione della prima casa di proprietà, di cui all’articolo 3 della legge regionale n.31 del 2020, fino a concorrenza di euro 2.000.000,00 per l’anno 2022, di euro 4.000.000,00 per l’anno 2023 e di euro 6.000.000,00 per l’anno 2024.

A maggioranza con il voto favorevole di Lega, Idea, FI, IV, Pd, FdI e Gm, l’astensione del M5s e di Piro, l’ordine del giorno, primo firmatario Polese, con il quale si impegna la Giunta ad attivarsi al fine di reperire risorse finanziarie per il sostegno agli eventi culturali, artistici e ricreativi che si svolgeranno durante la stagione estiva 2022, nonché per il finanziamento di attività connesse ai macro attrattori turistici nel corso dell’annualità.

Via libera anche all’altro odg, primo firmatario Polese, con il quale si impegna la Giunta a richiedere, senza ulteriore indugio, un incontro urgente con i vertici istituzionali ed amministrativi della Banca popolare di Bari, allargato all’Anci Basilicata ed ai comuni interessati, per discutere del piano aziendale della banca e per individuare possibili soluzioni che evitino la chiusura di filiali della stessa nell’ambito regionale e a coinvolgere altresì i Ministeri competenti ed i Presidenti delle altre regioni del sud Italia per definire una strategia comune di tutela e rafforzamento del sistema bancario e creditizio del Mezzogiorno.

A maggioranza con il voto favorevole di Lega, Idea, Bp, FI, IV, Pd e FdI e l’astensione del Gm, l’ordine del giorno, primo firmatario Polese, con il quale si impegna la Giunta ad invitare gli Enti e le Aziende del servizio sanitario regionale a prorogare, ulteriormente, i contratti a tempo determinato, del personale sanitario impegnato per l’emergenza covid, onde continuare ad assicurare la continuità di servizio durante l’attuale fase transitoria e a vigilare che le stabilizzazioni a tempo indeterminato previste dalle leggi avvengano celermente.

Primo firmatario Polese anche dell’altro odg votato a maggioranza (favorevoli Lega, Idea, Bp, FI, IV, Pd e FdI, astenuto Gm) con il quale si impegna la Giunta a procedere alla ripartizione, senza ulteriore indugio, delle risorse confluite nell’apposito fondo tra i Comuni a seguito del fabbisogno censito, relative ai fondi per la ricostruzione sismi 1980/81/82 revocati in quanto non utilizzati per motivazioni burocratiche o nella quasi totalità dei casi per cause non dipendenti dalla propria volontà o negligenza in periodo pandemico.

Approvato infine alla unanimità un ordine del giorno a firma Polese e Braia con il quale si impegna la Giunta a sostenere le politiche a favore della famiglia e della natalità, prevedendo, tra l’altro, il potenziamento e la riqualificazione dei servizi socio educativi destinati alla prima infanzia e l’istituzione di un assegno di natalità finalizzato a fronteggiare i costi legati ai primi anni di vita del bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere o eliminare i dati personali eventualmente lasciati su questo sito, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: