Cookie, informativa privacy e gestione dati su questo sito

Petizione PDL Young act. Braia e Polese consegnano oltre 1000 firme al presidente Bardi

I consiglieri regionali di Italia Viva, Luca Braia e Mario Polese oggi hanno consegnato al presidente della Giunta regionale della Basilicata, Vito Bardi le 1.083 firme raccolte nella petizione a sostegno della Pdl ‘Young act’. Si tratta della proposta di legge regionale ‘Ulteriori norme per il rilancio dell’economia della Regione Basilicata post covid 19’ che è stata protocollata lo scorso 21 agosto e che al momento è allo studio della Commissione consiliare competente.

“Presentando le firme al presidente Bardi – spiegano Polese e Braia – abbiamo chiesto che si possa mettere in campo tutto lo sforzo necessario per accelerare l’iter istituzionale al fine di approvare il prima possibile una proposta che mira ad aiutare le nuove generazioni al fine di dare linfa ad alcuni settori danneggiati economicamente dalla pandemia del Covid 19”. “Le firme raccolte in pochissime ore – sottolineano ancora i due esponenti di Italia Viva Basilicata – dimostrano l’entusiasmo che la proposta ha suscitato tra la gente. Per questo sarebbe un peccato non dare fattività alle proposte”.

“L’iniziativa mira non solo a ristorare fasce particolarmente colpite dagli effetti socio-economici della Pandemia ma anche a offrire una visione istituzionale che oltre a preoccuparsi dell’emergenza quotidiana, rincorrendo molte volte i problemi, si pone anche l’obiettivo di affiancare chi rappresenta il nostro futuro”, sottolineano ancora il vicepresidente del Consiglio regionale Polese e il capogruppo di Iv in Regione, Braia.

L’iniziativa si compone di 4 pacchetti dedicati essenzialmente alle nuove generazioni economicamente colpite dagli effetti del contagio del Covid 19 e prevede contributi a fondo perduto da 2 mila a 5 mila euro per alcuni settori produttivi tra cui il ‘Wedding’, le ‘Produzioni culturali e ricreative’ e le nuove imprese ma anche aiuti a imprese e aziende per favorire il cosiddetto lavoro agile o smartworking. Si tratta di una pdl aperta al contributo di tutti. “Per questo – chiariscono Polese e Braia – siamo pronti ad accogliere le firme dei capigruppo di maggioranza e minoranza.

L’importante è raggiungere l’obiettivo perché riteniamo il tema dei giovani di fondamentale importanza e perché la nostra attenzione è da sempre alle future generazioni. Si tratta di un punto di lancio finalizzato a indirizzare una parte dei sostegni regionali per sostenere la ripresa economica ed occupazionale post pandemia. Fondi che potrebbero diventare strutturali a favore delle nuove generazioni”. “Il presidente Bardi nel riconoscere l’importanza dell’iniziativa e condividendone il metodo e i contenuti ha preso l’impegno di valutare con attenzione la pdl già nei prossimi giorni al fine di individuare le risorse necessarie per rendere applicabile la norma”, concludono i due esponenti di Iv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere o eliminare i dati personali eventualmente lasciati su questo sito, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: