fbpx

Cookie, informativa privacy e gestione dati su questo sito

Pittella, Antezza, Braia: incontri per strade lucane

AGR Prima l’incontro di lunedì scorso con Anas. Poi, a distanza di 48 ore, il vertice operativo con le due Province e le Amministrazioni comunali di Matera, Guardia, Corleto e Gorgoglione.

Il “generale agosto” non ha rallentato l’attività amministrativa della Regione Basilicata e degli enti locali alle prese da tempo con l’emergenza strade.

A pochi giorni dal ferragosto, proprio nella settimana in cui normalmente gli uffici smobilitano per ferie, il presidente della Regione, Marcello Pittella, accompagnato dall’assessore all’Agricoltura Luca Braia, dal capogruppo del Pd, Roberto Cifarelli e dall’on. Maria Antezza, ha incontrato in “Sala Verrastro”, a Potenza, i vertici delle Province di Potenza e Matera e dei Comuni interessati alla realizzazione della “Complanare S.S. 99 Matera”, nel primo caso, e alla strada provinciale “ex S.S. 103 Guardia-Gorgoglione-Corleto”, nel secondo.

Come è noto, la complanare della strada statale 99 che collega Matera ad Altamura in direzione di Bari rappresenta da sempre – e cioè da almeno 15 anni a questa parte – un problema estremamente serio per gli imprenditori della zona. Molte aziende negli anni hanno chiuso battenti. Altre hanno minacciato di farlo a breve, trasferendosi tutte nell’area pugliese. E questo per una ragione molto semplice: per clienti e fornitori, raggiungere le aziende dislocate nell’area commerciale materana che costeggia la statale “99” non è operazione tra le più agevoli. Mancano alcuni collegamenti diretti. E il rischio di “perdersi” – specie per chi vi arriva per la prima volta – è esperienza purtroppo quasi quotidiana.

Di qui la necessità di realizzare alcuni chilometri di “complanare” in grado di rendere l’area accessibile e funzionale.

Raccogliendo il “grido di dolore” di imprenditori e commercianti della zona, il presidente Pittella e la sua giunta hanno individuato le risorse economiche da utilizzare: circa 6 milioni di euro rivenienti dal Fondo di sviluppo e coesione 2007/2013. Risorse riprogrammate con l’urgenza che il caso richiede, ma con un vincolo stringente ed ineludibile: quello di aggiudicare i lavori, con atti giuridicamente vincolanti, entro il 30 giugno 2016, procedendo quindi in poco più di dieci mesi alle tappe forzate di un procedimento amministrativo che coinvolgerà diversi enti pubblici.

Posta dinanzi alla “sfida” di rispettare i tempi, pena la perdita dei fondi Fsc, la Provincia di Matera non si è tirata indietro. Anzi, per bocca del presidente Francesco De Giacomo, oltre che del dirigente tecnico ing. Domenico Pietrocola e dell’ing. Ignazio Oliveri, ha fatto sapere di “essere al lavoro già da ieri”. Un modo per dire: “Presidente Pittella, non si preoccupi. Ce la faremo ”.

E sulla stessa lunghezza d’onda della Provincia di Matera si sono sintonizzati gli altri enti pubblici presenti: dal Comune di Matera, la cui delegazione era guidata dall’assessore alle Opere Pubbliche, avv. Antonella Prete, alla Camera di Commercio della Città dei Sassi, rappresentata da Franco di Benedetto.

Stessa modalità operativa per risolvere il problema creato da una frana che dalla fine del 2013 rende impercorribile la strada provinciale “ex S.S. 103 Guardia-Gorgoglione-Corleto”, con evidenti disagi per le popolazioni dei tre Comuni interessati. Ed in particolare per gli studenti pendolari iscritti presso le scuole superiori di S. Arcangelo.

In questo caso, il presidente Pittella, oltre a mettere sul piatto della bilancia le risorse disponibili per realizzare in tempi brevi una bretella di collegamento in grado di bypassare la frana che ostruisce la strada, ha allertato gli uffici del Dipartimento Ambiente ed Infrastrutture, per supportare sotto il profilo tecnico il Comune di Guardia Perticara, individuato quale soggetto attuatore dell’intervento.

L’ing. Gerardo Calvello, dirigente dell’Ufficio Difesa del Suolo, ha offerto la disponibilità della propria struttura a redigere il progetto entro fine settembre prossimo, in modo da consentire all’Amministrazione municipale interessata di procedere all’esecuzione dei lavoro nel successivo mese di ottobre.

Presenti all’incontro l’ing. Nicola Rubino della Provincia di Potenza, il sindaco di Gorgoglione, Giuseppe Filippo, il sindaco di Guardia Perticara, Angelo Mastronardi (accompagnato dal tecnico del Comune Gianfranco Massaro) e i consiglieri comunali di Corleto Mariano Minnelli e Ilenia Magaldi.

Gli amministratori locali hanno ringraziato il governo regionale per la sensibilità mostrata nei confronti delle tre comunità del Camastra Alto Sauro, apprezzando il “piglio decisionista” con il quale il presidente Pittella ha affrontato la vicenda, ponendo le Amministrazioni coinvolte dinanzi alle proprie responsabilità.

Dal canto suo, il capo dell’Esecutivo ha annunciato che non solo vigilerà sul rispetto degli impegni assunti dalle Amministrazioni provinciali e dai Comuni interessati, ma a fine settembre incontrerà gli operatori economici materani insediati lungo la strada statale “99”.

Nino Grasso – Portavoce Presidente Regione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere o eliminare i dati personali eventualmente lasciati su questo sito, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta: