EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

PO FESR E PSR, INCONTRO OGGI IN REGIONE CON I SINDACI

Con il presidente Pittella, l’assessore Braia e le Autorità di gestione è stato fatto il punto sulle fasi conclusive dei programmi europei in vista della imminente conclusione della programmazione 2007-2013

AGR Si è svolta questa mattina, a Potenza, presso la sala Inguscio una riunione con tutti i sindaci della Basilicata, convocata in maniera congiunta dal presidente della Regione Marcello Pittella e dall’assessore alle Politiche Agricole e Forestali, Luca Braia, alla presenza delle Autorità di Gestione del Psr e del Po-Fesr Basilicata, oltre che dei dirigenti degli uffici del Dipartimento Agricoltura e del Gabinetto della Presidenza.

Essendo presenti tutti i Comuni lucani interessati dalla misura 125 e 321 del Psr Basilicata 2007/2013, si è ritenuto opportuno fare il punto sulle fasi conclusive di entrambi i programmi di sostegno europeo Po-Fesr e Psr e affrontare insieme agli amministratori le criticità ancora esistenti, verificare lo stato delle attività intraprese e accelerare quindi la spesa, in vista della imminente conclusione della programmazione 2007-2013.

“A pochi mesi dalle scadenze imposte dall’Unione Europea – ha sottolineato il presidente Pittella – si rende necessario un richiamo alla responsabilità collettiva da parte dei Comuni, i quali dovranno dare priorità assoluta ai pagamenti per completare i programmi previsti dal Po-Fesr e dal Psr rispetto ai vincoli del patto di stabilità interno. La riunione di oggi – ha spiegato Marcello Pittella, rivolgendosi ai sindaci presenti – ha un unico obiettivo: chiedervi in maniera decisa di accelerare la presentazione degli stati di avanzamento dei lavori al fine di evitare i rallentamenti della macchina amministrativa negli ultimi giorni dell’anno, periodo in cui si concentra la maggior parte dei pagamenti e delle richieste di rimborso. Non ci sono possibilità di proroghe, i tempi sono strettissimi e occorre lavorare insieme per raggiungere l’obiettivo e non restituire all’Europa, possibilmente, nemmeno un euro. Ci stiamo giocando una partita importante. E io credo che nessuno potrà – e dovrà – tirarsi indietro”.

Sono state poi fornite alcune raccomandazioni ai sindaci. Per i progetti in grave ritardo occorre valutare la possibilità di ridimensionamento funzionale ed operativo dei progetti per evitare la revoca dell’intero contributo, la restituzione delle somme e le sanzioni. I comuni possono fare richiesta di rimodulazione.

“Entro il 14 ottobre prossimo ogni comune dovrà far pervenire alle autorità di Gestione gli aggiornamenti dettagliati relativi allo stato di avanzamento dei propri progetti con gli avanzamenti reali delle spese effettivamente sostenute – ha spiegato Vittorio Restaino, Adg Psr Basilicata – e per quanto riguarda il Psr la domanda di pagamento dello stato finale deve essere effettuata entro il 30/11/2015.”

“Per quanto riguarda i pagamenti del Po-Fesr – ha detto l’Adg Antonio Bernardo – i pagamenti dei Comuni a favore di imprese e fornitori devono essere effettuati inderogabilmente entro il 31 dicembre 2015”.

I responsabili delle Misure rimangono a disposizione per l’assistenza nella registrazione dei documenti di spesa.

“Abbiamo tempi ristrettissimi – ha detto l’assessore Luca Braia – dobbiamo fare tutto ciò che possiamo. Sul Feasr stiamo cercando di mettere in campo tutte le risorse a disposizione. Non abbiamo problemi di impegno dei fondi e i decreti che oggi state firmando per la Misura 321 lo dimostrano. Un bando messo in piedi in soli due mesi ha visto conclusa sia la fase istruttoria che la procedura per realizzare 161 interventi. Oltre 100 amministrazioni chiamate a spendere e investire. La Pubblica Amministrazione può fare meglio e noi stiamo cercando di andare sempre più in questa direzione. E’ questo – ha concluso Braia – lo sforzo che chiediamo a voi oggi, completando i progetti messi in campo, ma soprattutto utilizzando i fondi – e non sono pochi – attualmente disponibili”.

bas 02

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *