fbpx

Cookie, informativa privacy e gestione dati su questo sito

PROGETTO RURAL4LEARNING NEGLI ISTITUTI AGRARI

Il Progetto Rural4Learning e il programma delle attività sono stati presentati questa mattina in conferenza stampa. Vi hanno preso parte l’assessore alle Politiche Agricole e Forestali Luca Braia, il direttore generale Francesco Pesce e la referente del Crea Teresa Lettieri. Presenti i dirigenti scolastici, i docenti e gli studenti degli Istituti Agrari che hanno aderito ai laboratori e alle visite in campo.

Dal 16 al 29 maggio circa 270 allievi e 15 docenti degli Istituti Agrari di Lavello, Genzano di Lucania, Potenza, Lagopesole, Sant’Arcangelo, Villa D’Agri, Matera, Garaguso e Marconia sono impegnati in intenso programma, che vede ogni scuola impegnata per due giorni, durante i quali sarà avviato un percorso di esperienze concrete di alternanza scuola lavoro basato sulla ruralità, acquisendo quelle competenze professionali fruibili sul mercato del lavoro.

Comunicare lo sviluppo rurale e le opportunità offerte dai fondi europei alle nuove generazioni di imprenditori agricoli; fornire un modello alle regioni basato sulla cooperazione tra il mondo del lavoro e il sistema dell’istruzione; realizzare un sistema informativo on-line sulla piattaforma www.rural4learning.it per favorire lo scambio di conoscenze tra studenti ed imprenditori, approfondendo i temi connessi allo sviluppo rurale e alle opportunità offerte dal PSR: questi gli obiettivi perseguiti dal progetto Rural4Regioni che supporta le amministrazioni, con metodi e criteri condivisi, nel testing del “modello Rural4learning” con gli Istituti Agrari.

Per il secondo anno scolastico consecutivo, il Dipartimento Politiche agricole e forestali della Regione Basilicata aderisce al progetto “Rural4Learning. Coltiva la passione per la terra” indirizzato alle quarte classi degli Istituti Tecnici Agrari e agli Istituti Professionali Servizi per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale, con il supporto della Rete Rurale Nazionale-CreaPB sede per la Basilicata.

Dopo la sperimentazione condotta durante l’anno scolastico 2016-2017, che ha visto oltre 300 studenti coinvolti sul territorio lucano, tra attività in aula e visite in campo con il modulo RuralGOOD e l’attività didattica composta da video-lezioni, laboratori ed aggiornamenti sulla piattaforma online, l’attività progettuale, oltre a replicare l’iniziativa aggiunge un nuovo modulo, RuralCAMP, rappresentato da una study-visit sul modello summer school.

I 270 allievi e i 15 docenti interagiranno con le aziende agricole individuate e ciò garantirà un ritorno in termini di visibilità per i loro prodotti e i loro valori aziendali, mission e metodo di lavoro.

Gli studenti, inoltre, si renderanno protagonisti della produzione di materiale audiovisivo e fotografico, nonché di testi sul tema della multifunzionalità aziendale, fruibili sulla piattaforma on-line insieme alle lezioni e alle esercitazioni, disponibili in rete dal prossimo autunno, che concorreranno a sviluppare nuove conoscenze, a creare rete tra i vari beneficiari del progetto e a divulgare buone pratiche aziendali.

Il modulo RuralCAMP, a completamento del progetto, accoglierà una rappresentanza di studenti particolarmente meritevoli, che saranno impegnati in una sessione di 5 giorni di study-visit presso aziende selezionate, di incontri con portatori di interesse, di laboratori e esercitazioni durante i quali potranno relazionarsi con alunni di altre regioni, testimonial di analoghe esperienze.

Infatti, le Regioni Puglia, Calabria e Piemonte, sull’esempio della Basilicata, insieme alle Marche l’unica a rispondere alla call del progetto, e sui risultati conseguiti con la scorsa sperimentazione, hanno deciso di aderire all’iniziativa e realizzare una summer school interregionale per accomunare le singole esperienze maturate e percorrere insieme la fase conclusiva con il RuralCAMP, presumibilmente nel prossimo mese di ottobre.

Per consentire agli studenti della scorsa edizione di beneficiare delle medesime opportunità del nuovo progetto (GOOD e CAMP), il Dipartimento Politiche Agricole e Forestali di concerto con la Rete Rurale Nazionale-CreaPB Basilicata ha organizzato e sostenuto la summer school “straordinaria” dal 3 giugno all’8 presso la Regione Abruzzo giugno riservata ai soli alunni lucani, attori-spettatori per cinque giorni di una nuova ruralità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere o eliminare i dati personali eventualmente lasciati su questo sito, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta: