Cookie, informativa privacy e gestione dati su questo sito

Proseguire impegno a sostegno dei disabili e delle loro famiglie. Approvata mozione. 

“Esprimo soddisfazione personale e istituzionale nel vedere approvata, all’unanimità, nella giornata internazionale per i diritti dei disabili, una mozione da me presentata e condivisa con tutti i colleghi, che fa prendere al Governo Regionale impegni davvero importanti. Ringrazio per la sensibilità tutto il Consiglio Regionale.”

Lo dichiara il Consigliere Regionale Luca Braia (Avanti Basilicata/Italia Viva).

“Impegno a sbloccare immediatamente i 3,6 milioni di euro di fondi nazionali utili ad assistere le famiglie, dopo aver perso l’intero anno 2019, come già chiesto con una interrogazione  dell’ottobre scorso, per la concessione di contributi ai nuclei familiari delle persone con disabilità gravissime.

Impegno anche a sostenere con altri 3 milioni di euro a valere su Fondi FSE per il prosieguo di un ulteriore biennio (2020/2021) del contributo di 500 euro al mese alle famiglie dei disabili e recepimento delle istanze presentata dalla Associazione Luca Coscioni circa l’erogazione dell’assistenza protesica, ausili fondamentali per chi ha una disabilità, da allestire a cura di tecnici abilitati in maniera personalizzata.

Come Regione perseguiamo da tempo, attraverso linee ed azioni specifiche, obiettivi improntati alla centralità della persona in particolare in presenza di disabilità, al fine di ridurre i rischi di emarginazione ed aiutare la piena partecipazione nella società, con interventi, servizi e ausili atti a garantire condizioni di vita migliori e maggiore livello di partecipazione sociale.

Sul primo impegno, la Giunta precedente aveva recepito con la dgr 1037 del 11/10/2019 la concessione di contributi ai nuclei familiari delle persone con disabilità gravissime attraverso buoni servizio utili a migliorare la cura e l’assistenza, per favorire dinamiche inclusive e benessere dei singoli e delle famiglie che vivono queste problematiche. Una iniziativa aggiuntiva e complementare rispetto agli interventi già in essere del servizio sanitario, istituita per riconoscere il lavoro di assistenza domiciliare a persone, in prevalenza donne, che scelgono di restare accanto ai propri cari, spesso rinunciando a un impiego diverso e trascurando ambiti importanti della propria sfera personale.

Vanno immediatamente rimosse le inerzie  riportate  dell’assessore alla Sanità Leone, circa istanze non riscontrate dai DG di Asm, Asp e San Carlo che, di fatto, non hanno consentito l’utilizzo dei Fondi nell’anno 2019.

Per garantire i diritti delle persone disabili, abbiamo chiesto inoltre di confermare ed eventualmente integrare, la concessione di buoni servizio per il sostegno alla disabilità grave, il cui bando è scaduto a fine giugno 2019 e a cui hanno risposto circa 170 famiglie lucane.

Accolta anche l’istanza del Consigliere Leggieri in merito all’abbattimento delle barriere architettoniche nelle stazioni per facilitare l’accesso ai treni, con l’impegno assunto dal governo di attivarsi con RFI per mettere in atto tutte le azioni per risolvere la problematica.

L’istituzione non poteva e non doveva rimanere in silenzio nella “Giornata Internazionale per la disabilità”, che mette al centro della riflessione pubblica a promozione dei diritti e il benessere delle persone disabili, attraverso percorsi inclusivi e sostenibili, l’eliminazione della disparità, il potenziamento dei servizi educativi e sanitari oltre che di inserimento lavorativo. Questa approvazione fa onore al nostro ruolo di Consiglieri Regionali.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere o eliminare i dati personali eventualmente lasciati su questo sito, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta: