Cookie, informativa privacy e gestione dati su questo sito

Sostegno agli indigenti, un atto doveroso e di solidarietà verso i nostri fratelli e sorelle lucane in difficoltà.

“Sostegno economico, aiuti alle Caritas diocesane, rinnovo della social card – Covid 19 essendo prossimi alle festività natalizie, acquisto di prodotti agricoli locali da destinarsi alle mense per indigenti, recupero di ulteriori risorse anche europee, nuova edizione del bando per dispositivi informatici e connessione alle famiglie con bambini in obbligo scolastico.

E’ una soddisfazione quando un risultato – non scontato – viene raggiunto, anteponendo l’interesse e la solidarietà verso i penultimi e gli ultimi della nostra terra alla propria posizione politica. Devo dare atto al Consiglio Regionale di aver colto l’obiettivo e l’intento del mio ordine dl giorno presentato al termine della lunghissima ultima seduta. Votandolo all’unanimità le proposte in esso contenute per sostenere quanti oggi in Basilicata versano in stato di indigenza – anche a causa dell’emergenza Covid-19 – si trasformano in un impegno doveroso per la istituzione regionale che tutti rappresentiamo. In coincidenza dell’approvazione del prossimo bilancio regionale che avverrà nei prossimi mesi, tutte le azioni possibili devono essere rinforzate ma in maniera mirata, perché possano realmente migliorare le condizioni di vita delle persone nel momento peggiore della storia.”

Lo dichiara il Consigliere Regionale Luca Braia, capogruppo Italia Viva.

“Con il mio ordine del giorno – prosegue Braia – ho chiesto e ottenuto di confermare e, se possibile, incrementare le risorse a disposizione a sostegno degli indigenti, di rinnovare il sostegno economico regionale alle Caritas diocesane (rinnovando il contributo straordinario di 300mila euro già concesso nell’aprile scorso) che contribuiscono con il loro operato ad arginare la crisi sociale in atto a causa della pandemia da Covid 19. Ho chiesto inoltre di ripristinare ed incrementare il fondo regionale della social card – Covid 19, di prevedere le risorse necessarie per l’acquisto di prodotti agricoli dai settori in crisi, a partire da quelli agrumicoli, direttamente dai produttori lucani, da destinarsi alle mense per indigenti diffuse sul territorio regionale, di facilitare un’azione di coordinamento e di messa a  disposizione di risorse anche rivenienti da altri dipartimenti legati ai fondi europei e da destinarsi a chi versa in stato di grande difficoltà, di riproporre e ampliare anche per il 2021 il bando “Contributo alle famiglie lucane con minori in obbligo scolastico per l’acquisto di beni e dispositivi informatici Misura straordinaria”, prevedendo aiuti anche per le connessioni ad internet.

Si tratta di atti importanti e attesi verso una platea che oggi è più ampia di quanto possiamo immaginare, allargando l’azione a settori che vivono sulla propria pelle la crisi di mercato, come il comparto ortofrutta per i prodotti agrumicoli e non solo, per il quale stanziare le risorse necessarie per acquistare direttamente il surplus che non si riesce a collocare sul mercato dai produttori lucani, che può essere destinato proprio alle mense per indigenti diffuse sul territorio regionale. 

Migliaia di famiglie in Basilicata – conclude il consigliere Braia – hanno bisogno di vedere una Regione che va loro incontro nelle primarie necessità, compreso il contrasto alla povertà educativa favorendo l’accesso all’istruzione (che con le scuole chiuse si svolge distanza) attraverso misure di aiuto. Questo si può fare riproponendo anche per il 2021 il bando “Contributo alle famiglie lucane con minori in obbligo scolastico per l’acquisto di beni e dispositivi informatici Misura straordinaria” e prevedendo ulteriori contributi per le connessioni ad internet.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere o eliminare i dati personali eventualmente lasciati su questo sito, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: