Cookie, informativa privacy e gestione dati su questo sito

VISITA IMPRENDITORI CINESI:AL CENTRO AGRICOLTURA, TURISMO, CULTURA

AGR Nelle tappe di Lauria, Maratea, Senise e Tursi la delegazione ha avuto modo di conoscere alcune delle realtà più dinamiche di questi settori

Un modo integrato di promuovere la Basilicata attraverso l’agricoltura, il turismo e la cultura. Nelle tappe di Lauria, Maratea, Senise e Tursi la delegazione di imprenditori cinesi in visita in questi giorni su invito della Regione Basilicata ha avuto modo di conoscere alcune delle realtà più dinamiche di questi settori.

In agro di Lauria, accompagnati dai funzionari del Dipartimento Politiche agricole, hanno vistato tre aziende: la prima zootecnica di allevamento di asine che producono il pregiato latte molto utilizzato per la cosmesi, la seconda di lumache la cui bava viene utilizzata sempre nella cosmesi, ed un campo di piante officinali sempre con lo stesso intento per prodotti per l’utilizzo nei prodotti di bellezza. I contatti sono stati reputati utili dagli ospiti.

A Maratea l’incontro è avvenuto con amministratori locali e un gruppo di imprenditrici del settore alberghiero. Anche qui le relazioni sono state giudicate molto positivamente per l’avvio di scambi e interazioni nel settore turistico. E sempre nell’ambito della promozione turistica si è svolta la visita a Senise dove è stato mostrato il Grande attrattore turistico, ubicato sulla Diga di Monte Cotugno dove sarà realizzato lo spettacolo dedicato allo sbarco dei Greci in occidente.

Infine a Tursi, la Città di Albino Pierro il grande poeta dialettale lucano già candidato al Premio Nobel per la Letteratura, la delegazione è stata accolta dall’assessore regionale e dal dirigente generale del Dipartimento agricoltura, Luca Braia e Giovanni Oliva, oltre che dalle autorità e da imprenditori locali.

Qui gli studenti dell’Istituto tecnico agrario “G. Cerabona” di Marconia di Pisticci, nell’ambito del Progetto “Expo e territori” svolto in collaborazione con il Ministero dell’ Istruzione, Università e Ricerca scientifica, hanno illustrato le peculiarità organolettiche delle produzioni tipiche lucane a partire dai peperoni di Senise, all’olio extravergine di oliva, alle acque minerali , sino alla carne podolica.

In chiusura l’assessore Braia ha conferito alla Signora Yan Wang, presidente dell’Icfa-Italy China Friendship Association, il riconoscimento del “Corno podolico” che il Dipartimento Politiche agricole, ha creato in occasione di Milano Expo 2015 e adottato quale prezioso oggetto e da consegnare agli ospiti di riguardo che promuovono la Basilicata.

bas 02

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere o eliminare i dati personali eventualmente lasciati su questo sito, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta: